Mario Vargas Llosa, Conversazione nella “Catedral” al gruppo di lettura Grandi libri

Il gruppo di lettura “Grandi libri” della Biblioteca di Cologno Monzese ora legge Mario Vargas Llosa, Conversazione nella «Catedral» (Einaudi). Se ne parlerà on line il 1 dicembre alle 20:45.
– Come sempre l’incontro è aperto a tutti, anche a chi non ha letto o a chi vuole solo ascoltare gli altri.
Chi vuole a partecipare mi scriva a gruppodilettura@gmail.com: invieremo il link per entrare nella “sala della discussione”.

La copertina dell’edizione Einaudi

Conversazione nella «Catedral», pubblicato nel 1969, è il terzo romanzo del premio Nobel 2010, anche questo come i primi due, ispirato alla Lima della giovinezza dello scrittore. Qui sotto la quarta di copertina dell’edizione Einaudi che introduce al romanzo. Aggiungo solo che Vargas Llosa l’ha sempre definita la sua opera più faticosa da scrivere e ha spiegato che «si tuviera que salvar del fuego una sola de las que he escrito, salvaría esta». Oltre al grande impatto della vicenda e l’affresco politico sociale degli anni ’50 del Peru, il romanzo ha uno stile davvero avvincente e l’intreccio di voci diverse e le modalità con le quali si esprimono e sono presenti lo rendono molto interessante anche come forma narrativa.

La quarta:
Santiago Zavala – giovane giornalista della «Crónica» che tutti chiamano Zavalita – torna a casa dal lavoro e trova la moglie in lacrime: le hanno strappato di mano il cagnolino Batuque. Zavala lo va a riprendere al canile e il destino gli fa trovare, fra i dipendenti di quel luogo che sembra piuttosto un macello, Ambrosio, per molti anni autista di famiglia. Insieme vanno a bere una birra a «La Catedral», sordido locale di periferia, e dal loro dialogo viene fuori un’immagine globale della società di Lima – ma anche peruviana, e latinoamericana – negli anni Cinquanta e Sessanta. Pubblicato nel 1969, Conversazione nella «Catedral» è un romanzo dalla costruzione articolata e travolgente, in cui le inquadrature sono «montate» in successione martellante, come in un film d’azione: un vero e proprio affresco storico.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.