Bruce Springsteen, altro che ossessioni

So che ci sono springstiniani fra i lettori del blog. Ecco, le ossessioni, si diceva.
Bruce è una nostra grande, magnifica ossessione
. Ieri sera è stato ancora una volta immenso: ha proposto i pezzi di Magic ma soprattutto ha scovato titoli sorprendenti del passato ed esecuzioni da brividi, in particolare: “Incident On 57th Street” e “The E Street Shuffle” da The Wild the Innocent and The E Street Shuffle, il suo secondo incredibile album (1973); ma anche “Tenth Avenue Freeze Out” e “She’s the One”, da Born to run, due pezzi meravigliosi ma un po’ difficili per il palco. E poi i pezzi da Darkness…, su tutti “Badlands” e “Adam Raised A Cain” che accendono il pubblico meraviglioso: quello speciale, unico, solo di Bruce.
Io ovviamente mi son liquefatto quando ha sparato in sequenza “Thunder road” e “Born to run”. Altro che ossessioni.

qui sotto un video di un concerto di Bruce lo scorso settembre a New York; canta un pezzo di Magic, Living in the future, che che ha fatto anche ieri sera


Unisciti ad altri 6.927 follower

4 risposte a “Bruce Springsteen, altro che ossessioni”

  1. Ma sai che ieri sera quando ho sentito in radio che c’era il concerto di Bruce a Milano mi sei proprio venuto in mente?
    E oggi poi mi sono dimenticata di chiederti…
    Beh, sarebbe forse stata una domanda retorica, anzi due:
    – ci sei stato?
    – come é stato?
    la risposta in questo post, non retorica 🙂
    thanx

    "Mi piace"

  2. eh eh, fenice, ovviamente nel post mi son un po’ trattenuto. Insomma, le ossessioni private son rischiose in contesti pubblici :D. Per esempio, non ho detto che sentendolo dal vivo _Magic_, il nuovo disco, mi sembra più bello di come mi era parso con gli ascolti di queste settimane, successive all’uscita. In particolare la title track, radio nowhere, dal vivo è intensa, molto, molto di più.
    Del resto che Bruce sia “il più grande sul palco” non è certo un modo di dire.
    ti abbraccio
    😉

    ps. torna in giugno a san siro…

    "Mi piace"

  3. Io sono ancora senza parole, è stata un’emozione indescrivibile, e lui… non si può capire.

    *giuliaduepuntozero

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un’icona per effettuare l’accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s…

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: