Una storia d’amore, abbandono e tantissima poesia

Teheran – Un marito iraniano che ha abbandonato la moglie e’ stato condannato da un giudice a comprarle piu’ di 8.000 libri, tutti di poesie, nel rispetto di un patto stabilito dai due al momento del matrimonio. E’ il secondo caso simile avvenuto negli ultimi giorni, dopo che un altro marito si era visto ingiungere di comperare alla moglie 124.000 rose rosse.
Il quotidiano ‘Iran’ scrive oggi che il giudice Mahmud Baqal-Shiravan, della Corte per la famiglia di Teheran, ha ordinato ad un certo Shahram di comperare alla moglie abbandonata 8.100 libri, per una spesa prevista di 700 milioni di rial (50.000 euro). Cio’ era stato stabilito nel ‘mehrieh’ firmato dalla coppia al momento del matrimonio, quattro anni fa.
Il mehrieh e’ cio’ che, sulla base del diritto islamico, l’uomo si impegna a versare alla sposa in qualsiasi momento questa lo richieda. Si tratta in sostanza di un’assicurazione sul futuro della moglie, visti gli scarsi diritti che normalmente essa ha in caso di divorzio, quando tra l’altro le e’ quasi impossibile ottenere la custodia dei figli.
Di norma, le novelle spose chiedono che nel mehrieh vengano inserite somme di denaro, monete d’oro o, nei casi di famiglie piu’ abbienti, proprieta’ immobiliari. Ma cosi’ non e’ stato per la giovane di Teheran, molto piu’ interessata ai classici della poesia persiana, da Khayyam a Sadi, da Hafez a Rumi, mistico del Sufismo. ”Sono figlia di un musicista, sono cresciuta in un ambiente intellettuale e fin da piccola ho amato la poesia”, ha spiegato la donna al giudice. Di qui l’insolita richiesta, accettata dal marito e scritta nel contratto di matrimonio, che ora dovra’ essere onorato, anche se l’uomo non si e’ presentato all’udienza.
Soltanto una settimana si era avuta notizia di un altro caso simile, quando un marito chiamato in tribunale dalla moglie che lo giudicava ‘avaro’, si e’ visto ordinare di comperare alla consorte le 124.000 rose rosse pattuite in uno slancio romantico al momento del matrimonio. Il giudice ha disposto il sequestro di un piccolo appartamento di proprieta’ dell’uomo fino a quando questi non avra’ onorato i suoi impegni.

fonte: Ansa

Ultimi articoli pubblicati

Unisciti ad altri 6.908 follower

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un’icona per effettuare l’accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s…

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: