Ancora i narratori di racconti secondo il Guardian

Nel frattempo, il blog the books del Guardian prosegue con l’analisi di alcuni grandi scrittori di racconti: a parte lo scontato, ma ovviamente dovuto, omaggio all’arte di Raymond Carver, altrettanto ovviamente paragonato al sommo Cechov, ecco alcuni nomi interessanti a proposito dei quali sono completamente al buio: Julian Maclaren-Ross, Ryunosuke Akutagawa, Mavis Gallant. Qualcuno conosce e consiglia questi tre?

8 commenti

  1. Se posso permettermi, inviterei alla lettura “incondizionata” di Mavis Gallant.
    In Italia finalmente Rizzoli si è accorto di lei stampando prima Al di là del ponte e altri racconti e poi Varietà d’esilio.
    Leggete tutto di lei, non ve ne pentirete.

    Non voglio occupare troppo spazio, ma anche Julian Maclaren-Ross (di cui non credo esistano oggi edizioni in Italiano facilmente reperibili, ma spero di sbagliarmi) e Ryunosuke Akutagawa meritano di essere affrontati. Il primo per la sua prosa calda (quasi esotica) che ben rispecchia il carattere originale del suo autore; il secondo – al contrario – eleva lo stile formale a suo modello e fa della tradizione la sua ispirazione (come non citare almeno il suo Rashômon, che in molti conosceranno per la versione cinematografica che ne trasse Akira Kurosawa).

    Non perdeteli, non perdete l’occasione di leggere questi tre ottimi scrittori.

    Un saluto allo “staff” di Gruppo/ di lettura.

    Clelia Mazzini

    "Mi piace"

  2. Akutagawa è uno scrittore eccezionale, ti consiglio “La ruota dentata e altri racconti” SE e “Rashomon e altri racconti” TEA. Non so se sono ancora disponibili in commercio ma in qualche sito di remainder nn dovrebbe essere difficili recuperare il primo testo. Ne vale veramente la pena.

    "Mi piace"

  3. ho letto qualche anno fa AL DI LA’ DEL PONTE di MAVIS GALLAND, una scrittrice canadese, ma non aveva sollecitato in me nessun particolare interesse..potrei averlo letto in un momento sbagliato!

    "Mi piace"

  4. Solo un commento quantitativo (anche i numeri sono importanti) su questa operazione letteraria. Nell’analisi del Guardian Carver batte Cechov 68 a 59 (in termini di numero di commenti dei lettori). Eccetto Lovecraft (34), tutti gli altri si assestano sotto la ventina (a oggi, almeno). Scusate ma la cosa mi fa felice (non solo perché amo molto – e non solo io a quanto pare – questi due autori ma perché come si diceva qui sopra, sono spesso messi in relazione). Beh, sto solo aspettando che si parli di Alice Munro… e vediamo chi vince 😉

    "Mi piace"

  5. grazie a *clelia* per il suo contributo (è il primo commento)! scusa invece perché è apparso solo ora; era finito nella coda di spam, al sistema non è piaciuto il fatto che avesse tre link… ora lo cazzio così non farà più questi errori 😉

    "Mi piace"

  6. sempre a proposito di short stories, segnalo, quest’oggi sul corriere della sera (p.42) un pezzo su John Cheever

    essendo la radice del thread dedicata specificatamente alle short del guardian, se sono off topic, mi scuso in anticipo

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.