Autunno, tempo di festival

troppi festival…troppo concentrati per essere seguiti tutti, ma mi pare che valga la pena di parlarne.

Dopo Mantova e Festivalfilosofia di Modena Carpi Sassuolo…ancora nel modenese due iniziative interessanti:

  1. POESIA FESTIVAL: Poesia per tutti in dialogo con le arti, con la gente, con le culture del territorio

27,28,29 settembre 2007, iniziativa promossa da UNIONE TERRE DI CASTELLI: gli eventi sono dislocati a Castelnuovo Rangone, Castelvetro, Savignano,Spilamberto, Vignola, Maranello, Marano.

Poesia per tutti i gusti: Pasolini, Bukowski,  E. Dickinson, Campana, Caproni, Montale e poi ancora …poesia araba e ispanoamericana…..

per il programma: http://www.poesiafestival.it/poesiaincorso/index.htm

 2.   FESTA DEL RACCONTO A CARPI: 5,6,7 Ottobre 2007

  • cortei sulle tracce dell’Orlando Furioso
  • dalle “poltrone narranti” letture, presentazioni di libri, spettacoli musicali, autorevoli esponenti del panorama letterario come  Stefano Belli, Clara Sereni, G. Brizzi, P. Rumiz, Ornela Worps e tanti altri
  • letture di Laclos, Flaubert, Kafka, N. Ginsburg, M Twain, Flaiano, Marchesi, Campanile…..

per il programma  www.carpidiem.it

Peccato che sia in contemporanea un altro evento importante a FERRARA!

IL PRIMO FESTIVAL DI INTERNAZIONALE: 5,6,7 ottobre 2007

filo conduttore: tutto ciò che accade intorno a noi

festival organizzato dalla rivista Internazionale, che ogni settimana seleziona il meglio di 300 giornali di tutto il mondo

Il pubblico potrà partecipare in diretta alla costruzione di un numero virtuale di Internazionale, alla presenza delle più autorevoli firme del settimanale.

per il programma  www.internazionale.it/ferrara

Io, salvo imprevisti,  spero  di essere  a Ferrara, per incontrare MARIANE SATRAPI, l’artista iraniana, autrice di PERSEPOLIS e altri fumetti, in cui parla di sè negli anni della rivoluzione di Komehini.

Ma soprattutto cercherò di esserci, per incontrare ARUNDHATI ROY, una delle migliori scrittrici del subcontinente indiano, vincitrice del Brooker Prize nel 1997 con IL DIO DELLE PICCOLE COSE.

Come per Gioconda Belli, potrei dire che ci sono… diverse buone ragioni per incontrare questa scrittrice- architetto, anche lei in prima linea per battaglie che riguardano il suo paese. Ha infatti  scelto l’impegno come filosofia di vita, per aiutare la gente comune a costruire una propria visione del mondo.

Ha, quindi ,dato e dà un contributo attivo come ECOLOGISTA, battendosi  contro la costruzione delle grandi dighe , come PACIFISTA” contro la guerra più vigliacca della storia”, cioè contro l’invasione Usa in Iraq.

Il suo nome non a caso compare spesso anche nei Socialforum nelle diverse parti del mondo.

Ricordo tra i suoi saggi pubblicati in Italia:

  • 1999 La FINE DELLE ILLUSIONI ( contro gli esperimenti nucleari)
  • 2002 GUERRA E’PACE ( dopo l’11 settembre ) 
  • 2003 GUIDA ALL’IMPERO PER LA GENTE COMUNE ( impero come Usa, Banca Mondiale, fondo monetario internazionale… )

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.