Narratori a Cologno, il 23 settembre la terza edizione di “voci leggere di notte”

Il 23 settembre ci sarà a Cologno Monzese la terza Maratona di Racconti: voci leggere di notte – 2006 Il tema di quest’anno è
Le città degli uomini, racconti e storie di uomini e animali nella”natura” metropolitana.

Tutte le info le trovate sul sito della biblioteca di Cologno Monzese

E’ ancora possibile partecipare come narratori. Per info:
tel. 0225308367/374
mcortesini@comune.colognomonzese.mi.it

Intanto, qui sotto, trovate l’invito del direttore artistico Roberto Anglisani a chi vorrebbe provare a narrare:

CARI AMICI,

l’anno scorso vi scrissi per chiamarvi ad un appuntamento “inutile” perché improduttivo: la maratona di racconti.

Oggi torno a chiamarvi, a invitarvi a questa nostra festa.

Il tema di quest’anno è un tema molto bello, un tema che ci appartiene profondamente :”La città”.

La città, il grembo dove siamo cresciuti, i luoghi che hanno visto i nostri amori, l’universo dove sono esplose le nostre passioni: la città.

Quando incontro la città sui libri la mia risposta immaginativa ed emotiva è sempre molto forte. Capisco bene come si sentono i personaggi che vivono in quegli ambienti, capisco le loro esperienze e immagino con facilità i luoghi dove si muovono.

Quando vivevo a casa dei miei genitori la finestra della mia camera dava su una strada molto trafficata, con tram autobus e tutto il resto. Spesso la sera guardavo il traffico che scorreva, privato del suo rumore, dalle finestre e dalla musica del mio stereo, e dopo un po’ mi sembrava un fiume, colorato solo di rosso o di giallo, che ad un segnale si fermava e poi tutto insieme riprendeva. Lo scorrere del traffico a volte favoriva i pensieri, e le immagini.
E forse anche per effetto della musica a volte mi saliva una gran commozione, non era niente di preciso, a pensarci ora credo fosse solo la sensazione del tempo che scorreva, forse la percezione della vita misteriosa così piena di domande e con così poche risposte. Poi ad un certo punto la strada si svuotava e lo sguardo cercava le finestre, dove si intuivano altre vite e altre famiglie e altri sogni e felicità e dolori. In quel momento era come se osservassi da fuori tutti loro e me insieme a loro contemporaneamente… e mi prendeva una specie di struggimento e di felicità insieme… e non sapevo come portarla fuori …quello che mi succedeva andava raccontato, ma a chi?

Dovevo raccontare che mi sentivo come… gli angeli del Cielo sopra Berlino… che ho visto anni dopo… in quei momenti era come se percepissi il viaggio della terra nello spazio, una enorme sfera con sopra tutti noi, accalcati, impegnati a trovare ogni giorno un piccolo motivo per restare attaccati e non lasciarsi andare e…

Cari amici, Vi scrivo ancora, perché le motivazioni per partecipare alla maratona per me sono così chiare e potenti che mi sembra impossibile che a Cologno non arrivi gente da ogni parte per raccontare di se, di libri, di meravigliosa vita. Vi scrivo perché in questi giorni di Settembre mi prende il timore che la gente sia distratta da tutta la fatica di vivere e si perda l’occasione e… che a questa festa manchi qualcuno e …che ci venga a mancare il suo piccolo cibo fatto a mano. Un piccolo cibo semplice la cui ricetta si trova su un libro, ma ha bisogno della voce e dell’anima per essere offerta e mangiata.

Vi aspetto,

Roberto Anglisani

Ultimi articoli pubblicati

Unisciti ad altri 6.913 follower

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un’icona per effettuare l’accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s…

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: