Joseph Conrad, Tifone; Il libro di cui ho parlato l’altra settimana al Gruppo di lettura – di Antonio P.

Appunti sul libro “TIFONE” di Joseph Conrad

– Letto perché amo gli scritti sul mare, sono affascinato dal mare e Conrad conosce il mare,ha scritto molto sul mare; credo che “Tifone” sia uno dei più grandi romanzi sul mare.
– Lo stile: quando chi scrive riesce a creare un’emozione o a dar vita ad un fatto facendoti sentire dentro le cose che accadono,senza avere né colori,né voce,né spartiti musicali né scene teatrali, allora io credo che siamo davanti ad un capolavoro. Descrivere per molte pagine un fenomeno naturale come un tifone, per certi aspetti ripetitivo nel suo svolgersi, senza fare allentare la tensione sulla pagina segna una scrittura di alto livello.
– La scrittura: in “Tifone” la prosa è asciutta,
essenziale; il libro ha solo tre personaggi di rilievo, consta di sole 118 pagine, ma non ne servono di più. La tensione che anima il libro cresce gradatamente dalla prima pagina fino alla fine e se il libro fosse stato più lungo credo che non sarebbe stato possibile per il lettore reggere questa tensione per un numero di pagine maggiore; io alla fine mi sono sentito esausto perché durante la lettura sono stato parte del libro e degli avvenimenti narrati, come se li avessi vissuti in prima persona. Per fare un paragone musicale userei il “Bolero” di Ravel; il motivo è sempre identico,ma il ritmo incalza e  cresce continuamente fino a chiudersi di colpo come se fosse stato dato tutto.
– Un personaggio del libro: il comandante Mc Whirr; va per mare come si conviene quando si naviga su un elemento naturale di forza immensa e con il quale non si può essere superficiali o faciloni. Il mare va rispettato e temuto sempre anche quando è placido e innocuo.

3 commenti

  1. Mi accingo a leggere questo libro come pure lo specchio del mare dello stesso Conrad.
    Approfitto per chiedere se conosce altra letteratura di pari spessore sul mare e sulla navigazione a vela in particolare (di Moitessier ho letto tutto)
    Grazie
    Saluti
    Beppe

    "Mi piace"

  2. “Solo intorno al mondo con lo Spray ” di Joshua Slocum – il primo uomo a circumnavigare il globo in solitaria su uno sloop di una decina di metri . Racconto scorrevole, di facilissima lettura e, secondo me, irrinunciabile per un patito di mare e di vela…
    Lo spessore non sarà lo stesso di quello di Conrad ma ricordo una lettura molto vera, ironica e divertente.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.