VOCI LEGGERE DI NOTTE – RACCONTARE A COLOGNO. ANCORA UNA VOLTA

Quest’anno si ripete il grande evento di settembre, per una notte si raccontano le letture. Il 24 settembre, dalle sei di sera al mattino dopo. Di seguito trovate una prima lista di libri suggeriti dalla biblioteca di Cologno, dai quale trarre il racconto da fare.
canne in giardinoVoci leggere

Il tema generale è: LE PICCOLE STORIE NELLA GRANDE STORIA. La lista dei libri ovviamente non è vincolante, il racconto può essere tratto anche da altri libri.

Voci leggere di notte

Seconda – Maratona di racconti di lettura

Cologno 24 settembre 2005

***Un percorso di lettura***

Questa bibliografia contiene alcuni suggerimenti di lettura per i narratori della Seconda “maratona di racconti di lettura” organizzata dalla Biblioteca Civica.

Il filo conduttore della maratona è quello delle piccole storie nella Storia. L’attenzione dunque è diretta agli incontri, alle coincidenze, alle illuminazioni, agli scontri, alle meraviglie e alle mostruosità che il destino, il caso o una consapevole scelta fanno accadere agli uomini rendendoli protagonisti di grandi eventi. I libri segnalati contengono, in forme diverse, un riferimento a questo intreccio di responsabilità e casualità, e un particolare interesse alla dimensione quotidiana, alle sfaccettature individuali e alle vicende degli uomini che non entrano nei libri di storia, anche se spesso ne sono gli invisibili protagonisti.
La storia, infatti, la fanno gli uomini; ma sono i lettori che la raccontano…

1. Vite multiple e parallele

La costellazione storica, soprattutto nei suoi momenti di esplosione e di implosione, lascia una scia di frammenti, di destini individuali che spesso si scompongono e ricompongono in un gioco di specchi e di doppi. Seguire le vicende alterne e simili che affollano la storia, scoprire il parallelismo delle vicende nelle opposte trincee, esplorare lo sdoppiamento delle persone e delle personalità è una delle sfide che la letteratura continuamente raccoglie e rilancia.

Virginia Woolf, Orlando, Mondadori

La biografia di Orlando percorre diverse epoche storiche, cinquecento anni, e attraversa i generi: Orlando è uomo e donna senza mai perdere la propria personalità. Una storia fatta di “mutamento, flusso, differenza ripetizione, variazione e ripresa”, un’incessante metamorfosi e deriva di ogni identità dove si mescolano sapientemente apparenza e realtà.

· Michael Cunningham, Le ore, Bompiani

· Elena Loewenthal, Attese, Bompiani

· Amitav Ghosh, Il cerchio della ragione, Einaudi

· Jaroslav Hasek, Il buon soldato Sc’vejk, Feltrinelli

· Bohumil Hrabal, Ho servito il re d’Inghilterra, e/o

· Miljenko Jergovic, I Karivan, Einaudi

· Bernhart Schlink, A voce alta, Garzanti

· Enzo Striano, Il resto di niente, Rizzoli

· Margherite Yourcenar, Opera al nero, Mondadori

2. La storia fianco a fianco

I destini degli uomini possono essere guidati, trascinati, trasformati dalla successione degli eventi. Quando gli individui e la storia corrono fianco a fianco si ha a volte l’impressione di un fiume in piena, di un’armonia prestabilita. La letteratura ci racconta questo stato di incontro e di fusione, a volte magico, a volte doloroso, specie quando i protagonisti non sono pienamente consapevoli di ciò che sta accadendo e (li) sta cambiando, mettendo a nudo il legame profondo tra il microcosmo e il macrocosmo storico.

· Luigi Meneghello, I piccoli maestri, Rizzoli

La Resistenza raccontata in chiave autobiografica: della Storia ci rimane quel che ha lasciato il segno nel profondo, ciò che ha cambiato le sorti di tante e così diverse persone. Una parte di storia tanto importante per noi è rivissuta con ironia e poesia. Meneghello ci restituisce una Resistenza non retorica, fatta di contraddizioni e di casualità, di comicità ed eroismo, mettendo in luce però l’evento profondo: il passo che i giovani protagonisti hanno saputo cambiare, l’inversione di marcia che li ha fatti muovere verso una nuova strada.

· Ascanio Celestini, Storie di uno scemo di guerra, Einaudi

· Maurizio Chierici, Quel delitto in casa Verdi, Bompiani

· M.R. Cutrufelli, La donna che visse per un sogno, Frassinelli

· E. Hemingway, Per chi suona la campana, Mondatori

· Russel Martin, I capelli di Beethoven, Piemme

· Maurizio Micheli, Garibaldi amore mio, Baldini Castoldi Dalai

· Michael Paterniti, A spasso con Mr Albert, Bompiani

· Marina Pinto, L’orecchio di Mozart, Croce Libreria

· Massimo Romano, La tabacchiera di Casanova, Alberti

· Asne Seierstad, Il libraio di Kabul, Sonzogno

3. Allo scontro con la storia:

Le contraddizioni della storia squarciano le vite e gli animi degli uomini e delle donne che non sono in sintonia, degli espulsi, degli esuli, degli sconfitti. La letteratura ci racconta dei cambiamenti traumatici che la storia impone agli uomini, di quelli che furono trascinati via come fuscelli, di quelli che si aggrapparono a un rottame, di quelli che resistettero, e alla lunga riaffiorarono. Di sommersi e salvati, ancora una volta.

· Javier Cercas, Soldati di Salamina, Guanda
C’è una storia che è scritta nei libri di storia e racconta di una guerra via via sempre più disperata condotta dal legittimo governo repubblicano spagnolo contro i generali ribelli, autori dell’alzamiento nel 1936. E ce n’è un’altra, raccontata da un soldato repubblicano in fuga, comunista allora e comunista sempre, che, quando tutto è perduto, salva la vita al gerarca falangista acquattato nei cespugli. Due storie destinate a stare una dentro l’altra come scatole cinesi, o forse a passare sempre una accanto all’altra senza nemmeno sfiorarsi.

· Marco Baliani, Kohlhaas, Edizioni Corsare

· H. de Balzac, Un episodio durante il terrore, in Il colonnello Chabert. Un episodio durante il terrore, Garzanti

· Dulce Chacon, Le ragazze di Ventas, Neri Pozzi

· Ghassan Kanafani, Ritorno ad Haifa, Ed. Lavoro

· Elsa Morante, La storia, Einaudi

· Azar Nafisi, Leggere Lolita a Teheran, Adelphi

· W. Georg Sebald, Austerlitz, Adelphi

· Marsela Sunjic, Buona notte Mostar: amicizia, amore e morte nell’inferno iugoslavo, Armando

· Antonio Tabucchi, Sostiene Pereira, Feltrinelli

· Nenad Velickovic, Diario di Maja: un’adolescente a Sarajevo, Editori Riuniti

4. Questioni di dettaglio

“Il buon Dio abita nei dettagli”, diceva Aby Warburg, e molto spesso, infatti, sono i particolari a illuminare l’insieme e a offrire chiavi di lettura per la comprensione degli avvenimenti. In molti romanzi storici (e non solo) i dettagli vengono usati come elementi indiziari capaci di rivelare aspetti nascosti o di scoprire piste interpretative e legami causali che erano rimasti in ombra.

· Salman Rushdie, I figli della mezzanotte, Garzanti

Lussureggiante affresco di un’India dalle mille facce che emerge in filigrana dalle vicende picaresche di Saleem, uno dei mille-e-uno bambini nati nella notte della proclamazione dell’indipendenza, tutti dotati di poteri straordinari. La loro storia si fonde e si confonde con quella dell’India divenuta nazione. Il realismo magico di Rushdie può ricordare quello di García Márquez, ma la visione “personale” ed egoica della storia e il ruolo che in essa rivestono il caso e il paradosso fanno riferimento a una visione del mondo molto diversa, in cui il piacere dell’affabulatore fa tutt’uno con lo sguardo dello storico.

· Frédéric Beigbeder, Windows on the world, Bompiani

· Roberto Bolano, Amuleto, Rizzoli

· Giuseppe Culicchia, Il paese delle meraviglie, Garzanti

· Umberto Eco, La misteriosa fiamma della regina Loana: romanzo illustrato, Bompiani

· Amitav Ghosh, Le linee d’ombra, Einaudi

· Amos Gitai, Monte Carmelo, Bompiani

· Winston Groom, Forrest Gump, Sonzogno

· Kapuscinski, In viaggio con Erodoto, Feltrinelli

· Yashar Kemal, Il cardo, Garzanti

· Doris Lessig, L’erba canta, La Tartaruga

Ultimi articoli pubblicati

Unisciti ad altri 6.908 follower

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un’icona per effettuare l’accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s…

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: