106966685465149712

DA CERVIA: APPUNTI su Lodoli, e programma per la prossima lettura
Dopo esserci persi nella cupa “notte”,
sentiamo il bisogno di una sorsata di letture “spiritose”

b.v.
Cari compagni di letture,
stiamo esaurendo la lista dei quattro libri che il GdL aveva scelto con regolare votazione alcuni incontri fa : leggeremo “Eccesso di zelo”, un romanzo di Domenico Starnone, pubblicato da Feltrinelli. L’appuntamento � marted� 16 dicembre alle ore 21, preceduta da una sessione conviviale alle ore 19.45 in un’osteria del centro storico. Lo “spirito” sar� assicurato dal vino.

Il maestro di gioco sar� Fabio che potr� giocare anche la sua competenza conviviale.

Contiamo sempre sulla curiosit� dei lettori, quella “curiosit�” profonda di cui scrive Giancarlo nella sua nota ospitata su questo stesso blog – che sembra “muovere” i lettori e i gruppi di lettura.

Un ringraziamento ai GdL di Cologno e di Lissone per l’affettuosa accoglienza a cui rispondiamo con il nostro apporto alla tessitura con i fili delle nostre letture e alla “trama” di nuovi incontri ravvicinati. L’invito a Cervia � gi� on air �

Il 20 scorso eravamo in 14 in Biblioteca per dipanare “La notte “di Marco Lodoli.

Nella tensione dell’attesa di un fato, crudele e incomprensibile, creata dalla scrittura di Lodoli � rimasta invischiata anche la lettura di Alessandro, come quella della maggioranza del gruppo, il quale ha quasi unanimemente ritenuto non riuscito l’ambizioso progetto dello scrittore: egli mirava, a parere dei nostri lettori, a costruire una narrazione a toni alterni, onirica e realistica, intorno ad una “favola a tesi”. Con diversi accenti e diseguale indulgenza, comunque con lodevole pazienza, i lettori sono giunti a tale conclusione. Fulminante la sintesi di Massimo che suona pi� o meno cos�: un mix di costruzione alla Calvino, un abbondante dosaggio di toni “poetici” alla Biamonti, un pervasivo eco “d’intensit� sapienziale ” alla Erri De Luca, un fondo di dolente denuncia sociale alla Pasolini in cornice romana. Ma un coup de th�atre ha interrotto la sequenza negativa quando Fabio ha fatto risuonare il quadro vivente nei quartieri periferici di Roma leggendo, ad alta voce, due passi del testo (pag. 10 e 83); cos� abbiamo potuto vedere, attraverso gli occhi del giovane Costantino, la periferia romana come la messinscena delle promesse e delle disillusioni.

Incoraggiato da questo spiraglio di luce, � intervenuto Vincenzo, new-entry a cui il GdL d� il benvenuto: ha “narrato”, � proprio il caso di dirlo, la sua personalissima lettura restituendo con grande partecipazione l’alternanza di sogno e realt� della scrittura, ha assaporato con volutt� la cascata di visioni che il testo gli ha rovesciato addosso, tanto da sentire il bisogno di staccarsene, per saturazione.
Poche tuttavia sono state le puntualizzazioni sulla lingua: un apprezzamento “parziale ” da parte di Bianca, catturata dalle ultime pagine che accompagnano, con il ritmo degli occhi, la citt� che assiste dalla riva del fiume, il Tevere, al disfacimento dei corpi trascinati verso la notte. Rita invece coglie, con l’orecchio allenato di legge professionalmente gran quantit� di “prove scritte, alcune perle “nere” che tradiscono un eccesso di manierismo, alcune “puerili” cadute di stile, slittamenti di tono.
Dopo l’equilibrata e rispettosa sistemazione conclusiva di Giancarlo, spunta, forse con intento provocatorio, l’idea di invitare l’autore, in carne ed ossa, al colloquio con il GdL : missione per nulla impossibile per la Biblioteca che potrebbe inserire l’appuntamento nella prossima edizione di Ultimo Novecento, l’osservatorio sulla letteratura italiana del secondo ‘900 curata dalla Biblioteca cervese dal 1999.

Ultimi articoli pubblicati

Unisciti ad altri 6.913 follower

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un’icona per effettuare l’accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s…

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: